Archivio mensile:gennaio 2014

Fondi Inail per salute e sicurezza sul lavoro

Informiamo tutti i clienti che l’INAIL ha deciso di stanziare ulteriori fondi per sostenere le imprese che intendono investire per il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

INTERVENTI FINANZIABILI

  1. Progetti di investimento
  2. Progetti di responsabilità sociale e per l’adozione di modelli organizzativi(ad esempio D.Lgs 231/01, OHSAS 18001, SA8000, ecc.).
  3. Progetti per la sostituzione o l’adeguamento di attrezzature di lavoro messe in servizio anteriormente al 21/09/1996 con attrezzature rispondenti ai requisiti di cui al Titolo III del d.lgs. 81/2008 s.m.i. e di ogni altra disposizione di legge applicabile in materia 

Le domande possono riguardare solo una delle tipologie di intervento sopraindicate.
Ciascuna impresa può presentare una sola domanda sul territorio nazionale. Per i progetti di cui al punto 2 l’intervento puo’ riguardare lavoratori facenti capo ad un unico datore di lavoro anche se operanti in sedi diverse e/o in regioni diverse.

AGEVOLAZIONI OTTENIBILI
Il finanziamento è costituito da un contributo a fondo perduto pari al 65% delle spese sostenute dall’impresa per la realizzazione del progetto, al netto dell’IVA.

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE
La presentazione delle domande avverrà con modalità telematiche meglio specificate negli Avvisi Regionali.

COSA FARE
Chi fosse interessato a questo nuovo strumento può contattare il nostro studio di Signa :

Sig.ra Laura – tel 0558734401

Cordiali saluti.  

21 gennaio 2014                                              STUDIO BAMBAGIONI

Comunicazioni in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro

Richiesta riduzione premio Inail per anno 2014

Il 28/02/14 scade il termine per presentare la domanda di riduzione del premio INAIL.
La domanda può essere presentata dalle aziende che nel 2013 hanno effettuato interventi per il miglioramento delle condizioni di sicurezza e di igiene nei luoghi di lavoro aggiuntivi rispetto a quelli minimi previsti dalla normativa.

Gli sconti variano in funzione del numero dei lavoratori, come indicato nella seguente tabella:

fino a 10 lavoratori 30%
da 11 a 50 lavoratori 23%
da 51 a 100 lavoratori 18%
da 101 a 200 lavoratori 15%

Alcuni esempi per considerare l’ordine di grandezza dello sconto INAI

Operaio edile:
Se si ipotizza una retribuzione lorda annua di 27.000 € e una contribuzione INAIL del 13 %, l’importo da versare all’INAIL è di circa 3.510 € all’anno.
Se l’azienda, con le sue azioni aggiuntive sulla sicurezza, ottiene lo sconto del 30 % sull’importo da versare, risparmia circa 1.053 € all’anno per ciascuno operaio edile.

Operaio metalmeccanico:
Se si ipotizza una retribuzione lorda annua di 24.000 € e una contribuzione INAIL del 6,5 %, l’importo da versare all’INAIL è di circa 1560 € all’anno.
Se l’azienda, con le sue azioni aggiuntive sulla sicurezza, ottiene lo sconto del 30 % sull’importo da versare, risparmia circa 468 € all’anno per ciascuno operaio.

Impiegato:
Se si ipotizza una retribuzione lorda annua di 30.000 € e una contribuzione INAIL 1 %, l’importo da versare all’INAIL è di circa 300 € all’anno.
Se l’azienda, con le sue azioni aggiuntive sulla sicurezza, ottiene lo sconto del 30 % sull’importo da versare, risparmia circa 90 € all’anno per ciascun impiegato.

Documento di valutazione dei rischi
Dal 1 Giugno 2013 anche le aziende che occupano meno di 10 lavoratori (che prima potevano limitarsi alla sola autocertificazione) devono redigere il Documento di Valutazione dei Rischi (D.V.R.).
Il controllo di tale documentazione viene fatto, oltre che dagli Ispettori ASL, anche dagli Ispettori del Lavoro.

Formazione lavoratori
Tutti i lavoratori devono seguire i corsi di formazione. La normativa prevede che la formazione sia effettuata entro 60 giorni dalla data di assunzione.
Le sanzioni previste sono molto elevate, poiché viene conteggiata una sanzione per ciascun addetto non formato (la sanzione è di circa 1.500 € per addetto).
La formazione può essere svolta presso l’ente bilaterale a cui si è iscritti, o presso Agenzie Formative o direttamente in Azienda con docenti qualificati.

Aumento sanzioni
Dal 2014 le sanzioni in materia di sicurezza ed igiene del lavoro sono aumentate di circa il 10% come conseguenza dell’aumento Istat.
A tale aumento se ne aggiunge uno ulteriore del 30% in caso di lavoro sommerso o irregolare.

Maggiori approfondimenti in studio.

Signa, 20 gennaio 2014                                                   Studio Bambagioni

 

 

 

 

 

Niente contanti per l’affitto

Comunichiamo che per effetto della legge di stabilità dal 2014 non si potrà piu’ versare/incassare in contanti il canone di locazione, che dovrà pertanto essere corrisposto con strumenti tracciabili di pagamento (assegno bancario o postale, bonifico, carta di credito, etc.).
Il divieto vale per le sole locazioni abitative, anche se temporanee e/o ad uso turistico, e pertanto anche se effettuate con un soggetto non residente.

Per maggiori delucidazioni potete contattare il personale del nostro studio.

Saluti

Signa, 07 gennaio 2014                              Studio Bambagioni